Ancora su Google Local

No Comments »

Lo ammetto quando mi fisso su un argomento non mi smuovo più! :-)
Ormai in ogni interrogazione che lancio a Google vado alla ricerca delle tracce di Google Local.
Oggi ne ho trovato una bellissima:


Vorrei tanto conoscere “Don Raffaele” a Napoli, per dirgli che la sua “pizzetteria” è in prima posizione su Google per “volo Napoli”.
Già, è proprio vero, dopo BigDaddy la rilevanza dei risultati di Google è migliorata sensibilmente! :-)

Sui contenuti!

No Comments »

E’ da molto tempo che nell’ambiente SEO si parla dell’importanza dei contenuti.
Termini come “espansione della query”, “completezza informativa”, “contesto semantico” sono sempre più ricorrenti nei forum del settore.
Tempo fa scrissi, in modo provocatorio, una critica sull’eccessivo peso che Google riconosce a fattori come la link popularity e l’”autorevolezza” di un sito, oggi alla luce della Serp che Google mi ha presentato per la query “offerte auto”, rilancio decisamente il tema!


E’ possibile che una pagina che non mostra nessun contenuto agli spider (a causa di un controllo sull’abilitazione di javascript) possa occupare una posizione così alta per una query di 7.300.000 risultati?

Tanti Auguri Salvatore

No Comments »

Dando un po’ di tregua dalle bizze di Google e dalle ultime strategie SEO vorrei cogliere l’occasione per fare tantissimi auguri di Buon Compleanno al mio carissimo amico e collega Salvatore.
Anche per lui è venuto il momento di salutare i memorabili 30 anni inaugurando i promettenti 31: raccogliendo un po’ di racconti di amici comuni, suoi ricordi di gioventù e tutti i cambiamenti che lo hanno visto protagonista da quando lo conosco (solo 10 mesi), direi proprio che questi 30 anni di vita sono stati tutt’altro che monotoni.
Il mio caro collega può infatti vantare la più ampia gamma di professioni svolte dall’inizio dell’università fino ad oggi: solo per citarne alcuni riporto ruoli di cameriere, scaricatore, provetto pizzaiolo, maitre, web designer, programmatore, specialista SEO, fino a diventare il responsabile della divisione SEO in uno dei più noti centri media milanesi.
Per non parlare poi dei numerosissimi traslochi che lo hanno visto protagonista tra sud, centro e nord Italia con migrazioni continue e niente affatto lineari.
Che i 31 anni possano dunque portare altre mille evoluzioni e tutto il successo professionale e personale che meriti. BUON COMPLEANNO!

Ricerca e profilazione

No Comments »

Oggi su searchenginewatch apprendo l’interessante teoria secondo la quale Google differenzi le proprie SERP principalmente in base a 6 categorie di fattori:
1) Localizzazione geografica
2) Preferenze dell’utente
3) Data center
4) Browser di navigazione
5) Sistema operativo
6) Altri fattori o metodi.
E’ da un po’ ormai che si vocifera dello sforzo che il famoso motore di ricerca mette in campo per reperire e analizzare informazioni sulla navigazione e sulle preferenze degli utenti.
Lo sviluppo della web search è proteso senza dubbio verso la personalizzazione e la localizzazione dei risultati(vedi anche lo sviluppo delle local search e delle recenti patnership che Yahoo e Google hanno stipulato con Seat Pagine Gialle).
Mi chiedo se con questi esperimenti Google riuscirà a colmare il prima possibile una sua grande mancanza nei confronti dei principali competitor.
MSN e Yahoo possono vantare, infatti, a differenza del motore di ricerca di Mountain View, una grande quantità di utenti profilati.
Se la customizzazione dei risultati dei motori di ricerca avrà successo, sembra proprio che, nel campo del SEO, si passerà da un posizionamento per aree semantiche ad un posizionamento per aree semantiche più tipologia di target.
Considerando la velocità con la quale si sta evolvendo il mercato, nulla vieta di immaginare la nascita di figure SEO specializzate per fasce di età o tipologie di utenti.

Seo e Seat pagine gialle

No Comments »

Come molti di voi già sapranno Google map, ancora in versione beta in Italia, per i suoi risultati si serve del database di Seat Pagine Gialle, con la quale ha siglato un’importante patnership.
Mesi fa, quando ho saputo la notizia, mi sono divertito ad immaginare “l’importanza web” che potesse assumere, per un’azienda, essere iscritti nell’elenco del noto operatore italiano. Oggi queste mie supposizioni trovano un riscontro, infatti cercando una delle keyword più competitive in Italia: “hotel Milano” al primo posto dei risultati naturali mi sono ritrovato un bel link che riporta a Google Map con i risultati di Seat pagine gialle.


Il risultato curioso è che diversi hotel che non possiedono nemmeno un sito web si ritrovano al primo posto su Google in SERP molto competitive :-)
Eh si, mi sa proprio che consiglierò ai miei clienti di sottoscrivere un abbonamento con SEAT!

Il seo per gli adwords

No Comments »

Tra ultime le news del settore, leggo che Google ha introdotto una nuova tecnica negli Stati Uniti, per ora solo sperimentale, per valutare la pertinenza e il successo dei link sponsorizzati

La tecnica che a prima vista può sembrare molto carina, a mio avviso, si presta molto ad essere preda degli spammer(come d’altronde in una certa misura lo è già il click through rate).
Mi chiedo come mai Google non adotta, almeno da quanto l’ingegnere di Google ha affermato al SES, il tracciamento dei click nei risultati naturali perché ritiene che questa tecnica sia altamente manovrabile, e poi implementa soluzioni altrettanto influenzabili, nei risultati sponsorizzati?
Ho letto inoltre, però non riesco a trovare più il link :-( , che è in versione beta anche uno spider di Google interamente dedicato a valutare le landing pages utilizzate negli adwords.
Sono davvero molto curioso di vedere quali saranno gli algoritmi utilizzati per effettuare queste valutazioni, chissà , forse in futuro potremmo vedere ipotizzare la nascita di un nuova figura professionale che si occupi di preparare le landing pages il più possibile adiacente agli algoritmi di Google, una sorta di SEO per gli adwords :-)

Sui Fattori Arcani

1 Comment »

Complimenti a doop circus

Giovedì è terminata la gara sui “fattori arcani” promossa dall’instancabile Giorgio sul suo forum. Complimenti a tutti i partecipanti per essere riusciti a creare una serp di 1.030.000 risultati in pochi mesi, e naturalmente complimenti a doop circus per la sua vittoria.
Devo dire che, come Mauro, anche io credo poco nelle “gare di posizionamento”, però è anche vero che momenti di studio e di confronto producono sempre nuovi ed interessanti punti di vista.
Purtroppo nella nostra professione capita davvero molto raramente, a me non è ancora capitato :-( , di partecipare alla progettazione di un sito, il più delle volte dobbiamo agire su siti preesistenti, magari con strutture in flash di una pagina, e riuscire a coprire con il posizionamento, l’intera area semantica che interessa il business del nostro cliente.
La qualità che più di ogni altro, dal mio punto di vista, un SEO deve sviluppare è la sensibilità ad analizzare un sito e capire dove si può agire(e in che misura) per migliorarne l’indicizzazione e il posizionamento.
Un sito realizzato per una gara di posizionamento tiene, naturalmente, conto solo delle logiche dei motori di ricerca, mentre nella realtà il difficile è trovare il giusto equilibrio tra le logiche ai motori e le logiche legate agli utenti.
E’ anche vero, però, che estremizzare delle tecniche è il modo migliore per capire, poi nella realtà, fino a che punto ci si può spingere.
Per ulteriori informazioni sulla gara riporto il link al forum e al “sito ufficiale”